HDMI Splitter, come decriptare il segnale

Un semplice sdoppiatore di segnale HDMI può aggirare la protezione dei contenuti HDCP

splitter HDMI decriptare segnale

Cos’è uno splitter HDMI dovrebbe essere chiaro a tutti: si tratta semplicemente di uno sdoppiatore del segnale HDMI, un piccolo dispositivo con un cavo HDMI in ingresso da cui escono due (o più) cavi HDMI allo scopo di replicare il segnale su più dispositivi.
Ad esempio possiamo trasmettere il segnale audio-video in uscita da un notebook e trasmetterlo contemporaneamente su due monitor esterni.

HDMI Splitter due monitor
HDMI Splitter usato per collegare due display

Cos’è la protezione HDCP?

HDCP sta per High-Bandwidth Digital Content Protection, è un sistema di protezione dei contenuti audio-video trasmessi attraverso una connessione digitale HDMI o DVI.

L’HDCP viene comunemente utilizzato per veicolare contenuti protetti in modo criptato, è implementato nativamente nei lettori blu-ray, nelle console per i videogiochi, nei decoder dei servizi video a pagamento.
L’ultima versione rilasciata è l’HDCP 2.2 appositamente studiata per lo standard 4K. L’aspetto da tenere in considerazione è che le diverse versioni del protocollo HDCP sono incompatibili tra di loro. Funziona in questo modo: due dispositivi (uno trasmittente e uno ricevente) sono collegati da un cavo HDMI; prima di iniziare la trasmissione del segnale avviene un processo automatico, del tutto trasparente per l’utente, in cui i dispositivi controllano di operare secondo uno standard comune definito dal protocollo HDCP: se tutti i dispositivi della catena (trasmittente, ricevente e cavo) supportano la stessa versione di HDCP allora il segnale viene trasmesso, altrimenti si otterrà uno schermo nero.

Cosa succede se viene frapposto uno splitter HDMI fra la sorgente e i dispositivi di output?

Un HDMI splitter può essere acquistato su Amazon a meno di €20: segnaliamo i modelli con brand Mosue, Techole, Incutex e KanaaN, dall’aspetto quasi identico.
Per prima cosa, controlliamo che anche l’hardware aggiunto (lo splitter e i cavi hdmi) sia anch’esso compatibile con la versione di HDCP utilizzata.
A questo punto, lo splitter HDMI può comportarsi in due modi:

  • assolve la sua funzione replicando esattamente il segnale in ingresso, quindi se il cavo hdmi veicola un segnale protetto con HDCP lo replica tale e quale in uscita.
  • oppure si comporta come un dispositivo ricevente “attivo”, come fosse un display, lo splitter interpreta il segnale criptato e lo restituisce “pulito” in uscita.

Questa seconda modalità di funzionamento è molto utile allo scopo di bypassare la protezione dei contenuti e rendere possibile la registrazione del flusso audio-video con un apposito sistema di acquisizione.
Ad esempio,  i PVR con input HDMI (prodotti da AVerMedia, Hauppauge e Corsair Elgato), grazie ad un economico splitter HDMI riescono ad acquisire, registrare e streammare in tempo reale un contenuto criptato, come dimostrato da questo simpatico ragazzotto:

In questo caso lo splitter si comporta anche da stripper, cioè elimina (strippa) la protezione.