Tutti i modelli di Floppy Drive Commodore

Elenco completo di tutti i modelli di floppy drive per gli home computer Commodore: 1540, 1541, 1570, 1571 da 5.25 pollici, 1581 da 3,5 pollici e altri modelli Commodore con interfaccia IEEE-488

Nel corso degli anni '80, Commodore ha prodotto una serie di floppy drive per i propri home computer 8-bit. Il modello più diffuso è sicuramente il 1541, il drive che era solitamente abbinato al C64 all'apice del suo successo. Il floppy drive faceva parte della dotazione standard sul mercato americano mentre in Europa venne adotatto solo dal 20-30% degli utenti e non riuscì a scalzare il Datassette.
I floppy drive Commodore per il mercato domestico sono caratterizzati da una velocità di trasferimento decisamente bassa, circa 300 byte/s, molto più lenti del drive Atari concorrente che raggiungeva 1Kbyte/s. Come paragone, il drive per Apple II progettato da Steve Wozniack poteva toccare i 15Kbyte/s.
La lentezza dei drive Commodore è dovuta principalmente alla scelta dell'interfaccia di collegamento: si optò infatti per una versione seriale della porta IEEE-488, che utilizzava un semplice connettore mini-din.
Lo standard IEEE-488 era in'interfaccia parallela introdotta da HP per le sue periferiche e Commodore l'aveva adottato per i computer professionali della serie PET. Per gli home computer, Commodore ne realizzò una versione a basso costo, di tipo seriale, denominata Commodore serial IEEE-488 bus (IEC Bus) che venne utilizzata per i floppy drive e le stampanti.

Commodore 1540 (VIC-1540)

Commodore floppy 1540

Fu il primo floppy drive commercializzato da Commodore per home computer, in occasione del lancio del VIC-20 nel 1980.
Supporta dischi floppy da 5¼ pollici a singola faccia e può contenere al massimo 170Kb di dati.
È di colore bianco, in tinta con il VIC-20.
Il 1540 utilizza come controller un processore MOS Technology 6502, lo stesso del VIC-20. Era un dispositivo complesso che faceva lievitare di molto i costi, per questo era difficilmente abbinabile ad un home computer che faceva dell'economicità il suo punto di forza.
Le vendite di questa periferica furono molto scarse anche a causa del fatto che la maggior parte del software per VIC-20 era distribuito su cartuccia.
Fu rimpiazzato dal Commodore 1541 che era retrocompatibile con il VIC-20.

Commodore 1541

Commodore floppy drive 1541

Il floppy drive 1541 fu introdotto nel 1982 come periferica del Commodore 64.
Come il precedente 1540, utilizza floppy disk da 5¼ pollici a singola faccia da 170 kilobyte, ma è caratterizzato dal colore beige, tipico del C64 modello biscottone.
La capacità poteva essere raddoppiata praticando un foro nella parte sinistra del floppy, abilitando l'accesso al lato B.
Grazie ad una ROM modificata, può essere utilizzato sia con il VIC-20 che con il Commodore 64
Nonostante il prezzo di lancio pari a circa $400, il floppy drive 1541 trovò ampia diffusione, soprattutto in America e in Germania.
Negli USA, dove il floppy disk era il supporto standard, l'adozione del Commodore 1541 superò ampiamente il Datassette.
Questo modello evidenziò parecchi problemi di affidabilità, principalmente a causa del disallineamento della testina che non riusciva a leggere la traccia zero, usata per il cotrollo degli errori. In questi casi, la testina picchiava ripetutamente contro il supporto e progressivamente si deteriorava.
Come gli altri floppy drive prodotti da Commodore, utilizzava un MOS 6502 come controller e aveva una velocità in lettura di circa 300 byte/s, piutosto lento anche per gli standard dell'epoca.
Il floppy drive 1541 è stato prodotto con due differenti meccaniche interne: la prima è stata fornita da Alps Electric, la seconda, in un periodo successivo, da Mitsumi. Le due versioni differiscono esteriormente per la chiusura del drive, che utilizza rispettivamente un meccanismo a click oppure una levetta.

Commodore 1541C

Nel 1986 venne introdotto il modello 1541C, una versione più silenziosa e affidabile, di colore avorio, intonata con il restyling del Commodore 64C.

Commodore 1541 - II

Commodore floppy drive 1541-II

Nel 1988 fu introdotta una nuova versione del 1541 con alimentatore esterno per ridurre le dimensioni ed evitare problemi di surriscaldamento.

Commodore 1571

Commodore floppy drive 1571

Era il floppy drive da 5¼ pollici più avanzato per gli home computer Commodore, introdotto con il lancio del C128 nel 1985, in grado di leggere floppy a doppia faccia. Caratterizzato da un colore avorio e un'estetica in linea con i nuovi prodotti, era in grado di leggere e scrivere i dischi in formato CP/M. Con software dedicati, poteva anche utilizzare dischi formattati per MS-DOS.
Utilizzato con un Commodore 128 garantisce un incremento prestazionale rispetto alla generazione precedente.
Il 1571 è comunque compatibile con il Commodore 64, ma non opera a piena velocità.

Commodore 1570

Commodore floppy drive 1570

Il floppy drive 1570 può essere considerato una versione economica del 1571. Fu introdotto nel 1986 per sopperire alla crescente domanda di questa periferica e allo stesso tempo da una scarsa disponibilità della meccanica in grado di leggere i dischi a doppia faccia. Il 1570 sfrutta la nuova elettronica del 1571 ma utilizza la vecchia meccanica e il case del 1541.
Il 1570 legge e scrive floppy da 5¼ pollici a singola faccia, anche in formato CP/M.
Collegato al Commodore 64 non viene sfruttato alla massima velocità ed aveva un prezzo di listino leggermente superiore a un 1541.

Commodore 1581

Commodore floppy drive 1581

Introdotto nel 1987, il floppy drive 1581 era un nuovo modello con supporti da 3,5 pollici a doppia faccia e doppia densità, che potevano contenere fino a 800kbyte. Rappresentava un'evoluzione rispetto alla precedente generazione (1541 e 1571) che utilizzava floppy da 5¼ pollici.
Il drive 1581 era una periferica dedicata al Commodore 64 e al Commodore 128 ma era dichiarato compatibile anche con gli altri home computer 8-bit: Commodore 16, Plus/4 e VIC-20. Come la precedente generazione, l'elettronica era comandata da una CPU MOS Technology 6502 con una propria ROM da 32kb e una propria RAM, in questo caso espansa a 8kb.

Commodore SFD-1001

Commodore Floppy SFD 1001

È il floppy drive per la linea di computer professionali Commodore PET, immesso sul mercato nel 1984. Il Commodore SFD-1001 utilizza floppy in formato 5¼ pollici a doppia faccia e doppia densità, che potevano contenere fino a 1Mbyte di dati. Grazie all'interfaccia di collegamento IEEE-488, il drive SFD-1001 risultava fino a cinque volte più veloce di un 1541, toccando velocità di circa 1500 byte/s. Grazie ad un adattore BusCard il Commodore SFD-1001 poteva essere collegato anche a un C64/C128.

Commodore 1551

Commodore Floppy 1551

Il Commodore 1551 è un drive da 5.25" appositamente concepito per la sfortunata serie Commodore Plus/4 e Commodore 16, rilasciato nel 1984 Esteticamente riprende il 1541, a parte il colore grigio scuro, ma la sostanziale differenza è che si collega alla porta di espansione (quella delle cartucce), garantendo un notevole incremento prestazionale rispetto alla classica accoppiata C64 - 1541. Con una velocità di trasferimento di circa 1Mbyte/s, il Commodore 1551 risulta circa tre volte più veloce di un 1541.
Come meccanica è molto simile agli altri floppy, legge e scrive dischi in formato 5¼ pollici, a singola faccia, che potevano contenere 170 Kbyte.
Il Commodore 1551 si distingue anche per l'utilizzo del processore: monta infatti un MOS 6510T, una versione dedicata della CPU 6510 utilizzata nel C64.
Visto lo scarso successo della famiglia Plus/4 e l'incompatibilità con altri home computer Commodore, il floppy drive 1551 ebbe uno scarso successo sul mercato.

sd2iec emulatore Disk Drive 1541

sd2iec drive Commodore 1541 emulator

Grazie al crescente numero di appassionati di retrocomputer e retrogame si è aperto un mercato di nicchia in cui trovano spazio periferiche e accessori basati su nuovo hardware che operano in perfetta sinergia con il sistema originale.
È questo il caso del sd2iec, un emulatore hardware del drive 1541, che consente il trasferimento dati da una comune scheda di memoria secure digital attraverso il bus iec dei computer Commodore. Questo simpatico oggetto a forma di mini-1541 si alimenta dalla porta del Datassette (o dallo slot di espansione) e si connette, proprio come il floppy drive, con il connettore seriale mini-din. In questo modo è possibile leggere le immagini dei floppy, in tutti i formati, facendo a meno dei supporti originali.



ARTICOLI CORRELATI
Datassette 1530, il registratore del Commodore 64
Commodore 64 Mini, la prova di Fabio Kenobit
Commodore MAX Machine
La scheda tecnica del Commodore 64
Commodore 64C
Commodore 64 Golden Edition
Commodore 64 Silver Label
Tutti i modelli di Commodore 64
Emulare il Commodore 64 su Android
Emulatore Commodore 64